• Offerta corsi

    Corsi diversificati per età e grado di apprendimento per un percorso formativo nella ginnastica artistica.

  • Calendario

    Le competizioni di Ginnastica Artistica dell’anno in corso a carattere regionale e nazionale.

  • Attività agonistica

    Il calendario agonistico e i risultati della squadra nelle competizioni in ambito UISP e FGI.

  • Pubblicazioni

    Testi sulla preparazione fisica, storie di ginnasti famosi, tecnica, metodologia di assistenza nella ginnastica.

  • Galleria

    Le più belle immagini degli atleti della Kines-Roma

MATTEO MORANDI: VOLTEGGIANDO SUGLI ANELLI

di Daniele Trenca

 

Matteo Morandi è una delle tante conferme della ginnastica italiana.

Nato a Vimercate (MB) l’8 ottobre 1981 è vincitore di quattro medaglie di bronzo ai mondiali ad anelli. La sua carriera inizia molto giovane, già a 5 anni nel 1998 agli Europei juniores di San Pietroburgo vince l’oro negli anelli, decide allora di dedicarsi a questa specialità, che a quel tempo aveva come protagonista indiscusso a livello internazionale un altro italiano: Jury Chechi.

Attualmente gareggia per la Società Ginnastica Meda.

La sua carriera è costellata di successi mondiali con la vittoria della medaglia di bronzo nel 2002 in Ungheria a Debrecen, l’anno seguente ad Anaheim in California, nel 2005 a Melbourne in Australia e nel 2010 a Rotterdam. Nelle competizioni europee invece il suo palmares vede un bronzo conquistato a Lubiana nel 2004 ed un oro a Birmingham nel 2010.

« Ho aspettato questa medaglia d’oro per tanto tempo – aveva dichiarato Morandi dopo la vittoria – e soprattutto volevo dimostrare il mio valore. Sapevo di avere la possibilità di tornare in Italia con un buon risultato.

Ero affaticato per il lungo viaggio è vero, ma visti i punteggi in qualifica mi sono convinto ancora di più ed ora dedico questa vittoria alla mia famiglia e soprattutto a mia moglie Ilenia: le porterò questi fiori della cerimonia della premiazione, visto che si lamenta sempre che non le regalo dei fiori».

Matteo ha anche fatto parte della spedizione azzurra nei giochi Olimpici di Atene 2004, piazzandosi al quinto posto e ai Giochi di Pechino del 2008 piazzandosi sesto. Nel nostro Paese si è aggiudicato il titolo italiano assoluto per ben cinque volte: nel 2001, 2002, 2006, 2008 e 2009.